Una delle competenze più frequentemente richieste agli psicologi è quella di valutare il funzionamento psicologico del bambino/adolescente per rilevare possibili asincronie di sviluppo, dis-funzionamenti o funzionamenti atipici nelle aree affettive, cognitive e interpersonali e il livello di gravità dei disturbi. Una corretta valutazione del funzionamento psicologico del bambino/adolescente è indispensabile per decidere l’intervento da proporre (riabilitativo, psicoterapeutico ecc.) e individuare i sostegni di cui il minore necessita.

La WISC-IV è uno strumento di ultima generazione che permette di ottenere molteplici informazioni relative al funzionamento cognitivo di un bambino/adolescente, di valutare le sue competenze rispetto al campione normativo e di formulare ipotesi cliniche rispetto al suo funzionamento. Il clinico non si limita al computo del QI, ma ha a disposizione altri due punteggi compositi: gli Indici di Abilità Generale (IAG) di Competenza Cognitiva (ICC) – di grande utilità per individuare problemi di apprendimento, disabilità intellettiva esiti di traumi cranici ecc. – e i quattro Indici che valutano abilità specifiche, quali la comprensione verbale, il ragionamento visuo-percettivo, la memoria di lavoro e la velocità di elaborazione.

Obiettivi

Acquisire competenze relative

  • alle tecniche di somministrazione e di scoring della WISC-IV

  • all’uso del CD-ROM per l’interpretazione della WISC-IV [Data Management and Interpretive Assistant 2.0 (Giunti OS)]

  • all’interpretazione dei risultati secondo diversi modelli psicometrici (a 4 e a 5 fattori)

  • alla descrizione dei punteggi in un referto.

Durata

Un week-end: 7 ore il sabato e 5 ore la domenica.

Sede del corso

Via San Michele, 1 – Lamezia Terme (CZ)

Destinatari

Psicologi triennali e magistrali; psicoterapeuti, psichiatri, neuropsichiatri infantili.

Metodologie didattiche

L’apprendimento delle nuove conoscenze e competenze si basa su attività condotte sia individualmente sia in gruppo. Prima dell’avvio del corso, i partecipanti saranno invitati a completare alcuni questionari per meglio conoscere le loro necessità formative e a leggere alcuni materiali informativi. Durante il corso, sono previsti momenti di lezione frontale e momenti di partecipazione attiva dei corsisti attraverso esperienze guidate individuali o in coppia/piccoli gruppi.

Bibliografia consigliata

Lang M., Di Pierro P., Michelotti C., Squarza C. (di prossima pubblicazione), WISC-IV. Lettura dei risultati e interpretazione clinica. Milano.

Orsini A., Pezzuti L., Picone L. (2012),WISC-IV Contributo alla taratura italiana. Giunti O.S., Firenze.

Orsini A.,Pezzuti L, (2014), “L’indice di abilità generale della scala WISC-IV”. In Psicologia clinica dello sviluppo, 2, pp. 301-310.

Wechsler D. (2012), WISC-IV Wechsler Intelligence Scale for Children-IV.

Manuale. Traduzione e adattamento italiano a cura di A. Orsini e L. Pezzuti, Giunti O.S., Firenze.

Docenti

 

Margherita Lang Psicologa, psicoterapeuta e psicoanalista SPI e IPA. E’ professore ordinario di Psicologia dinamica presso la Facoltà di Psicologia dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Dirige la collana di Psicologia clinica dell’editore Franco Angeli e quella di Psicodinamica dell’editore Raffaello Cortina. Ha pubblicato numerosi volumi e articoli di argomento clinico. E’ socio fondatore dell’A.R.P. dove, oltre all’attività clinica, svolge attività didattica e formativa nei corsi. E’ inoltre, responsabile dell’attività e supervisore clinico del Servizio disturbi dell’apprendimento e cognitivi.

Clara Michelotti Psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. Ha pubblicato diversi lavori relativi agli strumenti di valutazione cognitiva e, in particolare, alle Scale Wechsler. Coordina il Servizio disturbi dell’apprendimento e cognitivi dello Studio Associato A.R.P. E’ socio dell’A.R.P. Associazione per la Ricerca in Psicologia clinica.

Attestati

Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di competenze acquisite

Criteri di selezione

E’ necessario sostenere un colloquio motivazionale per poter accedere al corso. I colloqui verranno fatti seguendo l’ordine di arrivo delle domande.