Questo articolo vuol essere una riflessione su quegli aspetti di noi riguardanti la convinzione che il trovare il giusto partner o il giusto lavoro, ovvero quello perfetto, può cambiare la nostra vita.

Sveliamo in 3 punti gli arcani misteri del perché non esiste il partner perfetto, né l’amore perfetto, né il lavoro perfetto ma esiste l’amore reale e il lavoro reale. Se prendiamo consapevolezza della realtà e non la confondiamo con l’ideale possiamo metterci nella condizione di scegliere se davvero vogliamo stare con quella persona o fare quel lavoro. Ecco 3 modi per non confondere il reale con l’ideale:

  • non esiste realtà completamente perfetta o completamente imperfetta;
  • ogni realtà ha aspetti positivi e negativi (soggettivi per noi);
  • se non vediamo gli aspetti positivi e negativi non ci stiamo relazionando con la realtà ma solo con ciò che vogliamo vedere della stessa

Se non riusciamo ad uscire dalla confusione facciamoci aiutare a capire il perché non siamo capaci di vivere nella realtà e impariamo a farlo attraverso un percorso di terapia o crescita personale.

Dott.ssa Paola Giacco e Dott.ssa Raffaella Ruberto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...