Ed eccoci al IV incontro del percorso, tutto al femminile, di riscoperta del “ Il Senso di Sé”. Percorso di gruppo a cadenza mensile, dove, attraverso la lettura delle storie delle Dee principali dell’antica Grecia, si va alla riscoperta di parti di Sè “rintracciabili” attraverso i Miti.

Dopo Artemide, Atena, ed Estia (Dee vergini e centrate sul proprio Sé, legate alle figure genitoriali e rappresentanti la realizzazione della vita non per sé stesse ma in virtù delle “Rappresentazioni, delle aspettative e dei desideri di Madri e Padri”), si apre il percorso alla scoperta di: Era, Demetra e Persefone.

Dee che trovano la loro realizzazione personale nel legame matrimoniale.

Dee che hanno sofferto per un rapporto con il “maschile” improntato sulla violenza e sull’aggressività.

Era fu Partorita da Rea e Crono. Crono mangia la figlia e la espelle in giovane età dandola in affidamento a genitori adottivi anziani. Era che si trova una madre, Rea, che non riesce a proteggerla dal padre; e un padre, Crono, che la “divora” per paura di essere detronizzato.

Era, sceglie di essere la moglie di Zeus. Nonostante il “carattere” dello stesso. Rapporto conflittuale dopo la luna di miele (durata 300 anni), Zeus diventa il prototipo del marito poco probabile e poco affidabile… Eppure Era, pur rimanendo nel legame, investe e colpisce con la sua ira, le amanti e i figli illegittimi di Zeus lasciando il Marito, Dio supremo dell’Olimpo, sul piedistallo.

Era, Demetra e Persefone fanno riflettere sul legame di attaccamento “dipendente”, sul legame che pur sofferente, diventa talmente tanto significate, da non pensare ad una realtà altra (meno sofferente e meno umiliate) perché il solo pensare di poter lasciare l’altro implicherebbe una forte depressione o un dolore talmente immenso da rimanerne profondamente turbate.

Le tre Dee, mettono in contatto e permettono di vedere gli aspetti della dipendenza, del mancato riconoscimento di Sé, dell’idealizzazione dell’altro e della difficoltà a riconoscersi e a vivere una vita per sé. Unica vita concepibile, nella propria realizzazione è sempre in funzione dell’ALTRO… (Bibliografia “Le Dee dentro…..)

Prossimo appuntamento 28 novembre 2017.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...